Commenti off topic

Su Github è possibile commentare porzioni di codice o determinate feature. Spesso i commenti sfociano però in conversazioni tra sviluppatori che non hanno nulla a che fare con il progetto in questione o con la porzione di codice su cui dovrebbero concentrarsi gli interventi. Ecco perché il team della piattaforma ha introdotto la possibilità di nascondere tali commenti marcandoli come "off topic", in modo tale da far risaltare solo quelli più interessanti e costruttivi, evitando conversazioni superflue che potrebbero generar distrazione.

Basterà quindi selezionare il commento (o la conversazione) che si vuole nascondere ed indicare la motivazione "off topic" per renderlo invisibile.

hide

Namespace retirement

Altra novità riguarda il namespace retirement, diversi package manager permettono agli sviluppatori di identificare i pacchetti tramite la maintainer login e il nome del progetto, ad esempio: "Microsoft/TypeScript". Si tratta di un modo efficiente per descrivere dipendenze ma non di rado il maintainer cancella o rinomina il proprio account e questo permette ad altri developer di creare, magari anche inconsapevolmente, progetti con lo stesso nome.

Per prevenire queste situazioni il team di Github ha deciso di imporre il namespace retirement per i progetti open source che hanno superato i 100 cloni durante l'arco di una settimana. Gli sviluppatori potranno comunque loggarsi o creare account con lo stesso namespace ma non potranno utilizzarlo per creare repository.

pull request

Ultima ma non meno importante novità introdotta da Github è la prevenzione delle richieste di pull accidentali e il "drive-through". I progetti open source molto popolari ricevono un enorme quantitativo di pull request, molte delle quali sono costruttive ed utili al miglioramento del progetto, ma può capitare di ricevere richieste di modifica di un ramo obsoleto o di un fork di un altro collaboratore.

Visto che l'autore del codice non può sempre rispondere ai feedback sulle modifiche proposte, tali richieste possono accumularsi e creare confusione. Quindi per evitare queste situazioni non sarà più concesso inviare pull request da parte di collaboratori non affiliati al progetto. Nello specifico le pull request respinte saranno:

  • quelle che non hanno nessuna spiegazione dei cambiamenti nel body del commit.
  • Quando l'autore del commit è un bot.
  • Quando l'autore non è il proprietario o membro del progetto.
  • Quando l'autore non ha privilegi di push access.

Queste modifiche vengono attivate di default nei repository pubblici standard mentre quelli per i privati, insieme ai repository su GitHub Enterprise, non avranno tali regole in modalità predefinita.

Via Github

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *