La notizia di questa nuova strategia di Apple ha avuto diffusione proprio in questi giorni e non arriva del tutto inaspettata, soprattutto in considerazione del fatto che l'azienda sta pubblicizzando il suo iPad Pro come alternativa ai computer portatili per una determinata fascia di utenti, quella enterprise. Negli ultimi anni l'azienda ha puntato in particolare sul suo ecosistema mobile a danno della controparte Desktop, ecco perché il Mac App Store, se confrontato con l'App Store, è praticamente una "città fantasma" con poche applicazioni che vengono aggiornate molto lentamente.

La Mela Morsicata vorrebbe dunque rivitalizzare il suo store per il Desktop ricercando una convergenza nell'esperienza utente con l'ecosistema mobile. Attualmente per ogni soluzione creata gli sviluppatori devono realizzare due applicazioni separate: una per iOS e una per MacOS, ma ora Apple vuole puntare all'unificazione del processo di sviluppo e probabilmente anche dello store. In questo modo l'azienda di Cupertino dovrebbe riuscire a dare nuova linfa vitale al proprio market place dedicato al Desktop.

E quindi molto probabile che dall'anno prossimo gli sviluppatori potranno sviluppare delle applicazioni capaci di funzionare senza problemi sia con mouse e tastiera che con gli schermi touchscreen. L'aggiornamento degli strumenti di sviluppo dovrebbe arrivare con le prossime major release di iOS e MacOS. Solo il tempo ci saprà dire se Apple riuscirà dove molte altre aziende hanno fallito.

Via Mark Gurman

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *