Uno dei più famosi e diffusi progetti basati su Java è il sistema operativo mobile Android, che tramite una JVM gestiste le sue applicazioni permettendo ai developer di terze parti di disporre di una piattaforma comune. Il Robottino Verde copre oggi più dell'80% del mercato della telefonia mondiale ed è in costante espansione.

Java viene utilizzato anche in altri ambiti da migliaia di aziende IT come Google, IBM, Oracle, Facebook ed eBay, oltre a diverse istituzioni pubbliche che lo usano per lo sviluppo dei propri applicativi e siti Web. Questo anche perché Java è stato progettato per essere il più possibile indipendente dalla piattaforma di esecuzione, il suo motto infatti recita: "write once, run anywhere"; chi scrive un applicativo per una piattaforma potrà riutilizzarlo in altri ecosistemi, garantendo dunque un risparmio di risorse e tempo per gli sviluppatori.

java-logo

Il codice Java compilato non deve essere ricompilato per essere eseguito su una piattaforma diversa. Il prodotto della compilazione è infatti in un formato chiamato bytecode che può essere eseguito da un JVM (Java Virtual Machine) indipendentemente dall'ambiente di riferimento. Questa sua caratteristica ha permesso la creazione di una vasta community di sviluppatori e ne ha garantito un impiego sempre più ampio in ambito enterprise.

Java ha inoltre un'elevata backward compatibility (retrocompatibilità) grazie alla quale i developer possono essere sicuri che il proprio programma riuscirà ad essere eseguito anche sulle nuove versioni del linguaggio.

Malgrado i suoi anni Java continua ad essere una delle scelte migliori per gli sviluppatori.

Via Chirag Thumar

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *