Quando é stata fondata la Juventus?

giovedì 22 maggio 2008 - 9:21

di Cesare Lamanna

Se lo chiedete (in inglese, “when was juventus f.c. founded? “) ad AskWiki saprà  darvi la risposta giusta: 1 novembre 1897. àˆ un motore di ricerca semantico attualmente in fase sperimentale con cui è possibile cercare tra i contenuti dell’edizione in inglese di Wikipedia ponendo al motore domande in linguaggio naturale. Un po’ come quel Powerset di cui tanto si è discusso nei giorni scorsi, anche se gli approcci sono diversi. La cosa da segnalare è che il cuore di questo servizio è tutto italiano. Si tratta di Cogito, un sistema per le ricerche semantiche creato e sviluppato da un’azienda modenese, Expert System.

Provando AskWiki ma anche Powerset non si ottengono sempre le risposte e i risultati che ci si aspetta, cosa che dovrebbe risultare ovvia vista la complessità  dell’impresa e lo stato dell’arte delle tecnologie, ma devo dire che nei casi in cui cià avviene non posso che pensare alle prospettive che si aprono su questo versante per il futuro prossimo. Poi vado su Google e verifico come pure lui se la cavi egregiamente già  ora ;-). In ambito web, pensate alla ricerca semantica e in linguaggio naturale come a qualcosa di dirompente, necessario, oltremodo desiderabile o come ad una semplice e utile aggiunta rispetto a tecnologie già  valide e sperimentate (e qui penso essenzialmente alla potenza di Google)?

how to cut body fat and gain muscle

Tags:,

Categoria: Motori di ricerca | Commenta

Commenti per Quando é stata fondata la Juventus?

Ricordo che qualche tempo fa, nelle statistiche di un sito turistico che seguivo, trovai una keyword di accesso da Google come la seguente

“Antonio deve andare a Rimini, come fa?”

Un giorno forse i motori semantici saranno in grado di dare una risposta ad Antonio ed altri esigenti come lui :)

# - Postato da Fabio Sutto 22 maggio 2008 alle 10:04

Secondo me, al momento, é qualcosa di utile ma non strettamente necessario. In fondo cercando in italiano le serp sono già  “spammate” dal servizio answers di Yahoo. Perciò non so come la semantica si rapporti/relazioni con l’attuale metodologia di ricerca: potrebbero, secondo me, intralciarsi/ostacolarsi a vicenda. Potrebbero, inoltre, “aprire le porte” a quei siti che sono sostanzialmente accozzaglie di testi messi alla rinfusa al fine di indicizzarsi bene.

# - Postato da Paolo 22 maggio 2008 alle 10:24

E’ un altro passo per “umanizzare” il web, detto alla Roger Penrose. Tanti ricercatori non dormono la notte per sviluppare nuove teorie e modelli. Diciamo che – superficialmente – siamo in alto mare, ma tanto lavoro é stato fatto ed é stato programmato. Credo però, che il vero cuore pulsante delle ricerche semantiche si a nettamente spostato sulla Business Intelligence. Pian piano tutte queste tecniche verranno fuori. IMHO

# - Postato da Kiko 22 maggio 2008 alle 11:29

Le ricerche in linguaggio naturale sarebbero un altro passo verso il computer invisibile e verso l’IA, quindi benvenga. Dall’altro lato, col marasma di informazioni che ci si trova a dover gestire nel web, il problema non é tanto far capire ai computer una richiesta in linguaggio umano, ma far sì che restituisca risultati opportuni e accurati non inquinati da link sponsorizzati o trucchetti SEO. E per migliorare la findability delle singole informazioni la risposta é sempre e solo una: Web Semantico.
Insomma alla fine si arriva sempre lì, caro zio Tim…

# - Postato da Cheope 22 maggio 2008 alle 15:22

magari si spiega pure perche’ google promuoveva i siti con le famose faq… =)

# - Postato da angelo 22 maggio 2008 alle 17:42

Interessante, ma credo ci sia ancora MOLTA strada da fare…

Answer to Your Question: “When was ac milan founded?”
Adopted in 1964, it comes from the Danish atten, meaning eighteen.

From Article: Atto-

# - Postato da Giacomo 22 maggio 2008 alle 18:31

Veramente funziona anche col Milan. Basta mettere A. C. Milan con AC puntato e ti restituisce 1899.

# - Postato da Luca 26 maggio 2008 alle 15:05

Io mi chiederei quale é l’effettivo comportamento e ragionamento degli utenti.

Chi fa ricerche su internet ragiona per parole chiave, nel senso che accoppia due o più parole sull’argomento che gli interessa o sente l’effettivo bisogno di esprimere la frase in senso completo ed esteso?

Ciò può valere solo per i casi specifici, come in una long tail (assolutamente da non trascurare), però in molti che vogliono informarsi a fare una ricerca su un argomento sconosciuto potrebbero preferire la comodità  di una o due parole generiche.

Pensate ad una donna che gira per comprarsi le scarpe.. a volte ha le idee chiare (basse, argentate, per il matrimonio di, che si abbinano al vestito nero)… a volte semplicemente gira con una vaga preferenza… vaga.

Quindi, la ricerca semantica é un qualcosa in più, un’ulteriore affinazione ad un’interrogazione più specifica.

# - Postato da Calogero Dimino 18 giugno 2008 alle 18:25

I commenti sono chiusi.