La scelta quindi si complica, tra l'optare per i grandi archivi stock oppure produrre autonomamente tutte le inquadrature di cui si ha bisogno. Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questo trade-off?

Prima di addentrarsi nelle ragioni, è bene ricordare un consiglio generale: qualsiasi sia la fonte, è necessario che le immagini vengano sufficientemente ottimizzate per la fruizione online, affinché non risultino eccessivamente gravose in termini di caricamento. Una questione, quest'ultima, maggiormente evidente sui dispositivi mobile.

Fotografie professionali

Vi sono numerosissime ragioni per consigliare l'assunzione di un professionista, abile nel realizzare scatti unici per il proprio sito web, si tratti di un portale di e-commerce, una vetrina promozionale e molto altro ancora. L'unicità aiuta la memorizzazione da parte dell'utente, inoltre ne stimola le curiosità.

Rispetto alle fotografie di stock, o alle immagini che si potrebbe effettuare in autonomia, il professionista può approfittare di un occhio formato e attento, capace di cogliere le sfumature di un soggetto ripreso, inserirlo nella scena più adatta, esaltarne completamente le caratteristiche intrinseche. Naturalmente, questa opzione deve prevedere un budget adeguato, quindi potrebbe non risultare fattibile per siti amatoriali o per piccole startup.

Fotografie stock

Sono moltissimi i servizi online che, tramite il pagamento di somme mediamente contenute, permettono di scaricare delle immagini di elevate qualità, realizzate da professionisti e solitamente dal carattere generico. Questa opzione potrebbe risultare utile per coloro che non potessero approfittare di un budget consistente, ma volessero comunque garantire una buona qualità dei contenuti offerti ai visitatori.

Vi sono dei fattori, tuttavia, da tenere in debita considerazione. Il primo, è quello della diffusione: una medesima foto stock potrebbe essere stata già utilizzata centinaia di altre volte su diversi portali online, o potrebbe diventarlo in futuro, quindi si rischia di perdere l'elemento unicità. Ancora, trattandosi di scatti sostanzialmente generici, difficilmente si potranno mettere davvero in evidenza le peculiarità della propria azienda, di un prodotto o di un servizio.

Infine, serve una grande dedizione nella ricerca: i grandi archivi stock offrono inquadrature sia di elevata fattura che di qualità ben più ridotta, meglio farsi guidare nella scelta da un occhio esperto.

Autoproduzione

L'opzione certamente più economica si traduce nell'autoproduzione. Non capita di rado che startup, o chiunque disponesse di un budget molto ristretto, decidano di scattare immagini in autonomia, magari sfruttando una precedente passione fotografica. Per quanto low cost, sono moltissimi i fattori da tenere in considerazione.

Innanzitutto, in mancanza di strumentazione professionale o di una certa esperienza, il risultato rischia di risultare eccessivamente amatoriale, alla stregua dell'inserzione privata su un qualsiasi sito di annunci. Ancora, potrebbe essere difficile ricreare la giusta luce in assenza di uno studio di prova, nonché potrebbero essere assenti sufficienti competenze per un editing finale prima del caricamento online.

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *