Il developer di GNOME Razvan Mihai Chitu è all'opera per integrare le funzionalità di File Roller direttamente nel codice di Nautilus, in modo da ottimizzare ancora di più le prestazioni e da trasformare questa componente in una feature nativa del file manager di GNOME.

Si tratta di un progetto ideato per il Google Summer of Code 2016. Lo sviluppatore ha intenzione di integrare il tutto in Nautilis in modo da semplificare la gestione degli archivi compressi, rendendo possibile la navigazione all'interno di essi direttamente da Nautilus e dunque senza doversi interfacciare con programmi esterni.

Lo sviluppatore vuole poi utilizzare la libreria gnome-autoar per gestire la compressione e la decompressione dei file. Dunque dalla prossima versione stabile del desktop environment dello "gnomo", ovvero GNOME 3.22, molto probabilmente arriveranno nuove patch per Nautilus che andranno ad inglobare il codice dell'archive extraction al suo interno.

Via OMG!Ubuntu!

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *