A partire da Agosto 2016, con il rilascio di Firefox 48, il browser del "Panda Rosso" bloccherà tutti quelle componenti in Flash che saranno ritenute non essenziali per la navigazione e la fruizione dei contenuti centrali di una pagina Web, ovviamente il supporto legacy alla tecnologia di Adobe sarà garantito ma il suo utilizzo risulterà notevolmente ridotto.

Grazie a questa strategia i developer sperano di ridurre il numero complessivo dei crash di Firefox di almeno il 10%. In questi anni il team di Mozilla ha implementato costantemente il supporto ai nuovi standard Web che consentono di sostituire diversi plugin proprietari, basti pensare ad HTML5 per la riproduzione multimediale, ma ad oggi esistono ancora tante piattaforme che usano in modo intensivo Flash.

La strategia che avrà inizio ad agosto verrà resa ancora più dura a partire dal 2017, dall'anno prossimo infatti Firefox, con la release 51, bloccherà tutti i contenuti Flash, marginali o centrali che siano, e sarà l'utente a dover scegliere se attivare o meno il plugin per Flash.

Il supporto a Flash, Java e Silverlight sarà garantito fino al 2018, in special modo nelle versioni ESR (Extended Support Release) di Firefox. Per quella data il team di Mozilla spera che tutte le principali piattaforme Web based siano passate alla tecnologia HTML5.

Via Mozilla

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *