La versione definitiva, che arriverà il 23 marzo, avrà poche differenze con la release candidate se non qualche bug corretto, infatti sono settimane che gli sviluppatori si focalizzano nella correzione delle imperfezioni riscontrate dalla community di sviluppo in questi mesi.

GNOME 3.20 è una delle release più attese da parte dell'utenza delle distribuzioni Linux, visto che sono in arrivo tante novità per i vari componenti core del progetto.

Nautilus ha goduto di un importante lavoro per il miglioramento dell'UI e della funzione ricerca che adesso risulta essere molto più dettagliata e veloce rispetto alle precedenti versioni. GNOME Maps acquisisce la possibilità di modificare le mappe della piattaforma OpenStreetMap, GNOME Photos introduce nuovi filtri e tool e, ovviamente, è stato migliorato anche il supporto al display server Wayland.

Purtroppo GNOME 3.20 non sarà disponibile su Ubuntu 16.04 LTS, infatti come per le versioni precedenti della distribuzione gli sviluppatori di Canonical preferiscono utilizzare una versione personalizzata delle librerie di GNOME in modo da poter avere più libertà nello sviluppo di Unity 7.

Via Gnome

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *