.NET Core è il web framework open source della Casa di Redmond con cui è possibile realizzare delle Web application altamente scalabili. Portare il codice già esistente su .NET Core non era un'operazione semplice, questo perché la disponibilità di set di API adeguati era notevolmente ridotta e gli sviluppatori di terze parti si trovavano non di rado in difficoltà. I developer Microsoft hanno dunque risolto questo problema, anche grazie al nuovo .NET Standard 2.0, con il nuovo Windows Compatibility Pack per .NET Core.

Questo pacchetto è dedicato ai developer che necessitano di eseguire il porting del codice .NET Framework su .NET Core. Ovviamente prima di iniziare il lavoro di porting è bene capire esattamente a quali feature si è interessati, in modo da evitare di eseguire il porting di porzioni di codice senza un motivo specifico.

Microsoft consiglia inoltre di pianificare al meglio il processo di porting step by step. Ad esempio, se si vuole portare un'applicazione ASP.NET MVC ad ASP.NET Core si raccomanda di seguire questi passaggi:

  • Migrare ad ASP.NET Core (mantenendo il target alle librerie .NET Framework).
  • Migrare a .NET Core (restando su Windows).
  • Migrare l'applicazione su Linux.
  • Migrare il tutto su Azure.

Via blog.msdn.microsoft.com

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *