Così come già anticipato, le novità di Adobe XD sono incluse nell'aggiornamento di luglio 2018, pacchetto scaricabile tramite i canali consueti di Adobe. Di seguito, un breve excursus sulle nuove feature.

Tratto potenziato

Adobe ha deciso di potenziare il tratto nella progettazione di XD, introducendo un maggiore controllo da parte del designer, soprattutto per le linee tratteggiate o punteggiate. Si potranno specificare i tappi di fine, ad esempio, così come definire gli angoli arrotondati. Queste funzioni permettono di regolare al meglio il tratto direttamente in XD, senza dover ricorrere a editor vettoriali esterni.

Per chi non volesse comunque rinunciare a un software vettoriale esterno, viene inoltre potenziata la compatibilità con Illustrator, con la possibilità di incollare in Adobe XD tratti complessi, senza sforzo alcuno.

Etichette

L'aggiornamento di Adobe XD porta anche a una maggiore organizzazione delle risorse grafiche impiegate, grazie a una gestione più immediata degli assets e alla possibilità di ricorrere a specifiche etichette. Direttamente dal pannello Asset, infatti, è ora possibile indicare nomi, colori, stili di carattere e simboli per le proprie risorse.

Quando si ha a che fare con design molto complessi, ogni risorsa sarà richiamabile tramite l'applicazione di filtri, quali la tipologia o il nome, nonché scegliere la modalità di visualizzazione più comoda, ad esempio passando dall'elenco alla griglia e viceversa. Ogni comando, inoltre, presenta ora una veloce descrizione, contenente anche informazioni utili proprio sulle risorse.

Commenti

Così come già avviene per Prototypes, anche i Design Specs includono ora la possibilità di inserire dei commenti, per rendere più veloce ed efficiente il lavoro in team. Il tutto viene ovviamente sincronizzato sulla "nuvola": l'inserimento di un commento comporta infatti la ricezione di una mail o di una notifica sull'applicazione Creative Cloud, per non perdere nemmeno una modifica.

Per i documenti creati con versioni antecedenti del software, tuttavia, è necessario pubblicare nuovamente i progetti in Adobe XD 10 o successivi, prima di poter sfruttare la feature commenti in Design Specs.

Dalla spaziatura a Windows

Tantissime le nuove feature per rendere il workflow sempre più privo di stress, a partire dalla possibilità di gestire in modo più efficiente la spaziatura dei paragrafi, definendo in modo preciso la loro distanza. Ancora, Adobe XD è ora in grado di mantenere la spaziatura originale di paragrafi realizzati in Photoshop o Sketch.

È quindi possibile incollare immagini direttamente salvate negli appunti, per modificarle e posizionarle direttamente in Adobe XD, lavorando semplicemente sulle loro maschere. Ancora, si possono ora nascondere le password durante la creazione, una feature di sicurezza essenziale per Prototypes e Design Specs, nonché approfittare di nuove lingue come il cinese semplificato. Infine, per gli utenti Windows 10 arriva il supporto a Zeplin, Avocode e Protopie.

Via Adobe

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *