Ink e Slide

Parte della presentazione curata da Rufus Deuchler (Principal Manager of Creative Cloud Evangelism) ha riguardato Ink e Slide. Si tratta essenzialmente di un pennino e di un righello sui quali Adobe lavora ormai da tempo (i nomi in codice dei prototipi erano Mighty e Napoleon), che aiuteranno i grafici a realizzare con maggiore precisione i progetti sul tablet Apple. Il funzionamento di Ink si basa sulla Pixel Point Technology di Adonit: ha un design studiato per rendere comoda l'impugnatura, con la punta che assicura la possibilità di agire sullo schermo con vari livelli di pressione per modificare l'intensità del tratto e un pulsante dedicato all'accesso rapido alle preferenze.

Slide, come già detto, è invece un vero e proprio righello hi-tech, che consente di disegnare linee perfettamente dritte, tratti senza sbavature, cerchi e altre forme geometriche in un solo gesto. Entrambi sono in vendita in un solo bundle, al prezzo di 199,99 euro.

Lightroom per iPhone

Partiamo dalla novità per lo smartphone della mela morsicata. Lightroom su iPhone offre le stesse funzionalità già viste nella versione iPad, utili per la gestione delle fotografie immagazzinate all'interno del melafonino. Gli strumenti messi a disposizione possono essere utilizzati per apportare modifiche non distruttive alle immagini, come un ritaglio con proporzioni predefinite (16:9, 4:3 ecc.), oltre al rating dei contenuti attraverso un sistema basato sulle stella, richiesto a gran voce dagli utenti.

Photoshop Mix

È una nuova applicazione per iPad studiata per offrire all'utente la possibilità di creare composizioni d'immagini in movimento. Photoshop Mix offre un workflow connesso a Creative Cloud, con strumenti creativi a cui ricorrere semplicemente interagendo con il display touchscreen del tablet, ritocchi non distruttivi, selezioni, ritagli e molto altro ancora.

Sketch

App per iPad, utile per realizzare schizzi e disegnare liberamente sul display del tablet. Adobe Sketch si basa sull'utilizzo di strumenti basilari, come una matita, una penna, la gomma per correggere gli errori e un paio di evidenziatori. Il suo punto di forza è la possibilità di ricevere feedback dalla community di creativi.

Voice

Adobe Voice è un'app gratuita per iPad lanciata nel mese di maggio, che consente di creare storie animate con i propri video, da condividere poi liberamente. La novità è in questo caso rappresentata dall'integrazione con la libreria di Lightroom.

Di seguito vediamo invece quelle che sono le principali novità introdotte per gli altri software del pacchetto Creative Cloud, con la release 2014.

Photoshop

  • Nuovi filtri per creare un effetto di movimento su specifici elementi, come Path Blur e Spin blur;
  • possibilità di creare velocemente maschere basate sulla messa a fuoco delle immagini.

Illustrator

  • Migliorato lo strumento matita (già in parte con l'aggiornamento di gennaio);
  • migliorata la penna con accorgimenti che facilitano il disegno;
  • nuove possibilità per l'editing dei rettangoli;
  • esportazione CSS per i layout Web;
  • gestione del formato SVG per i layout Web.

InDesign

  • Migliorato l'editing delle tabelle;
  • esportazione di EPUB a layout fisso per la pubblicazione sugli store di eBook.

Muse

  • L'app diventa nativa, con un'interfaccia completa;
  • in-browser editing;
  • previsto l'arrivo di un marketplace per la distribuzione degli widget.

Dreamweaver

  • Semplificata la gestione di animazioni e video;
  • la modalità Live permette l'aggiunta e la modifica di numerosi elementi e formattazioni senza mettere mano al codice;
  • nuova gestione dei form;
  • piena integrazione con Photoshop per generare i layout;

Edge

  • Importazione degli sprite sheet;
  • migliorata la gestione del copia-incolla dagli altri software.

Prelude

  • Semplificata la gestione dei commenti da associare alle clip attraverso la possibilità di generare una pulsantiera personalizzata;
  • trasformazione istantanea degli spezzoni video commentati in subclip;
  • migliorato l'editing del montaggio preliminare.

Premiere

  • Integrazione più profonda con After Effects;
  • nuovi strumenti di editing integrati in Premiere, ereditati direttamente da After Effects;
  • possibilità di applicare gli effetti su una maschera (ad esempio per la sfocatura di un volto in movimento);
  • applicazione di un effetto su tutte le istanze di una clip con un solo comando;
  • rimozione della distorsione dell'ottica tipica delle action cam (GoPro ecc.);
  • migliorata l'integrazione con SpeedGrade.

Audition

  • Possibilità di editing avanzato per i progetti Dolby Digital.

Enterprise, Educational e per fotografi

Adobe ha lanciato soluzioni e offerte pensate specificatamente per le grandi imprese, per gli istituti educativi e per i fotografi. Alle prime è rivolta Creative Cloud Enterprise, con la possibilità di effettuare installazioni su larga scala. Per le scuole è invece presente Adobe Educational, con licenze legate ai dispositivi e ai laboratori, per consentire a più alunni di accedere accedere agli strumenti sullo stesso device, non vincolandoli così all'utilizzo di un ID Adobe. Infine, ai fotografi è proposto il piano Creative Cloud Photography, al prezzo di 9,99 euro al mese.

Gli aggiornamenti di tutte le app sono già disponibili, senza supplemento di prezzo rispetto al passato. Per chi passa alla Creative Cloud da CS3 o versioni successive sono previste particolari condizioni promozionali.

Tutto questo senza dimenticare il restyling che proprio nelle ore scorse ha interessato il sito ufficiale dell'azienda e l'intenzione di rilasciare agli sviluppatori il pacchetto SDK necessario per integrare alcune delle funzionalità e delle tecnologie di Adobe all'interno delle app mobile. Il lancio è previsto per ottobre, in occasione dell'evento Adobe MAX 2014.

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *