A questo proposito una delle applicazioni più utili è sicuramente JuiceSSH, si tratta di un client SSH che permette di connetterci ad una Raspeberry Pi, sia in rete locale che non, e ottenere una shell pienamente funzionante. Una volta avuto accesso tramite il proprio account sarà possibile controllare in ogni suo minimo aspetto la board.

Se invece si necessità di spostare file da o verso Raspberry Pi,è possibile sfruttare un server FTP, per Android sono disponibili moltissimi client e uno dei migliori è AndFTP. L'applicazione è in grado di gestire connessioni FTP, FTPS, SCP ed SFTP. Dunque l'utente avrà una vasta scelta di protocolli da utilizzare. E' disponibile anche una funzione per la sincronizzazione automatica di una directory, ma essa è utilizzabile soltanto attivando la versione a pagamento di AndFTP.

Chi invece preferisce un controllo diretto del Desktop può scegliere di adottare una soluzione come VNC Viewer, si tratta di un ottimo tool che consente di stabilire una connessione VNC; l'utente avrà accesso completo al desktop del Raspberry Pi con tanto di tastiera virtuale. In questo modo sarà possibile visualizzare e controllare tutte le applicazioni presenti all'interno della scheda direttamente dal touchscreen dello smartphone.

Nel caso l'utente volesse dare solo una rapida occhiata allo status del Raspberry Pi RasPi Check può rivelarsi particolarmente utile. Si tratta di una piccola applicazione che consente di visualizzare varie informazioni (hardware, rete, spazio su disco..) della board ARM, dall'applicazione è anche possibile spegnere o riavviare Raspberry Pi.

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *