Questi dispositivi sono spesso animati da software libero ed oggi vogliamo presentarvi 5 progetti per l'home automation rilasciati sotto licenza open source.

Calaos

Partiamo da Calaos, si tratta di una full-stack home automation platform che include una server application, un interfaccia touchscreen, una web application, un'App mobile per iOS e Android e una distribuzione Linux preconfigurata che gestisce ed esegue il codice del progetto. Calaos viene sviluppato da un'azienda francese e gode di un buona supporto e di una documentazione ben dettagliata.

Home Assistant

È il turno di Home Assistant, questa home automation platform è stata pensata per fare in modo che il deploy sia molto semplice su tutte le macchine che supportano Python 3, dunque che si utilizzi una Raspberry Pi o un NAS sarà semplicissimo installarlo. Inoltre viene distribuito anche su comode immagini Docker quindi è possibile eseguirlo praticamente ovunque.

HA

Si integra alla perfezione con servizi web come IFTTT e con Amazon Echo, tramite Home Assistant sarà quindi possibile controllare qualsiasi device presente in una casa.

Domoticz

Passiamo a Domoticz, è un home automation system che supporta un vasto bacino di hardware che spazia dalle stazioni meteo amatoriali ai rilevatori di fumo. Gode di un notevole numero di add-on di terze parti e di un'ampia documentazione. Il suo frontend è stato sviluppato tramite HTML5 cosi da poter essere accessibile da più device possibili, mentre il suo codice base è stato scritto interamente in C/C++.

OpenHAB

Andiamo adesso su OpenHAB (Open Home Automation Bus). Questo programma ha un folta community di appassionati che negli anni ha migliorato diverse sue funzionalità, estendendo anche il supporto a numerosi device. È scritto completamente in Java quindi può essere eseguito su qualsiasi piattaforma. OpenHAB è stato sviluppato per essere device-agnostic, quindi rende facile la vita ai developer di terze parti che sono intenzionati ad aggiungere il supporto al proprio device.

Gli sviluppatori hanno anche realizzato delle applicazioni per Android e iOS cosi da poter controllare OpenHAB, e dunque i propri device IoT, direttamente da smartphone.

MisterHouse

Ultimo tool di oggi è MisterHouse, questo progetto è basato su script Perl progettati per monitorare i device connessi ad un sistema di controllo. Uno dei punti forti di MisterHouse sono i comandi vocali, infatti il sistema è capace di rispondere vocalmente a varie domande poste dall'utente come ad esempio: "puoi spegnere la luce?", "che tempo fa?", "puoi registrare questo programma tv?", "chi c'è alla porta?".
MisterHouse è disponibile per Linux, MacOS e Windows.

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *