A partire dal 12 gennaio 2016, infatti, Microsoft garantirà il rilascio di aggiornamenti e bugfix di sicurezza soltanto per le versioni più recenti di IE in relazione al singolo sistema operativo; l’elenco completo include IE9 su Windows Vista SP2 e Server 2008 SP2, IE11 su Windows 7 SP1, Windows Server 2008 R2 SP1, Windows 8.1 Update e Windows Server 2012 R2, e IE10 su Windows Server 2012.

I piani di Redmond stabiliscono, fra le altre cose, la fine del supporto ufficiale per Internet Explorer 10 sulle versioni di Windows per il mercato consumer, mentre le release sopraindicate dello storico browser Internet continueranno a ricevere aggiornamenti fintanto che i rispettivi sistemi operativi saranno supportati.

L’iniziativa di Microsoft avrà ovviamente conseguenze importanti anche sul fronte dello sviluppo di siti Internet, Web applications e servizi Web, soprattutto in considerazione del fatto che il mancato supporto per le vecchie versioni di IE dovrebbe accelerare l’adozione di browser più aderenti agli standard attuali (come per esempio il succitato Edge) e quindi l’adozione delle tecnologie più recenti per lo sviluppo di soluzioni orientate al Web.

Via | Microsoft Support Lifecycle

1 CommentoDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Utopia purtroppo. Sto completando un'applicazione web per un'importante gruppo assicurativo italiano e sono costretto a supportare IE8 !!!! IE9 su Windows 7 è ancora lo standard sui pc aziendali del gruppo. Ci vorranno anni prima di liberarsi dei vecchi IE.

Luca
Luca