Mavo consente di effettuare lo storage dei dati in remoto, sul Cloud, o localmente, ma permette anche di non abilitare queste due opzioni ricorrendo alla configurazione dell'attributo HTML mv-storage; quest'ultimo accetta come parametro un URL verso la risorsa Cloud con cui interagire o la parola chiave local:

Abilitata l'opzione per lo storage locale.

La libreria è stata implementata con lo scopo di estendere la sintassi HTML per la descrizione di Web App in grado di gestire, archiviare ed elaborare dati. Per utilizzarla è sufficiente invocare il file JavaScript e il foglio di stile CSS messi a disposizione direttamente dal server dello sviluppatore. Prima di procedere con l'inclusione si potrà scegliere se utilizzare o meno la versione minificata del file JavaScript, se supportare o meno i browser Web più datati e se utilizzare o no l'ultima versione rilasciata.


Mavo offre di default il supporto per l'upload di file multimediali sul proprio sito Internet, procedura che potrà essere eseguita anche tramite Drag & Drop. E' poi possibile eseguire calcoli anche complessi grazie al supporto per le espressioni che viene fornito direttamente tramite HTML, senza la necessità di ricorrere a iniezioni di codice JavaScript:

Valore slider: [strength]/100

I dati possono essere modificati direttamente dal frontend, mentre l'accessibilità dei contenuti è garantita dal supporto per l'interazione tramite tastiera e screen reader. L'architettura del progetto è fondamentalmente modulare, caratteristica che consente di estendere le funzionalità di base tramite plugin.

Via Mavo

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *