Attualmente tale funzionalità si trova nella versione beta 1.18 di Atom, che ovviamente non è ancora adatta per l'impiego in un ambiente di produzione, ma molto presto dovrebbe arrivare anche nel canale stabile del progetto.

Il team dell'editor ha integrato il pieno supporto a Git in particolare perché questo strumento fa ormai parte del workflow di tantissimi developer sparsi in tutto il mondo, sviluppatori che fino ad ora erano costretti ad interrompere lo sviluppo con Atom per rivolgersi a qualche tool di terze parti capace di interfacciarsi con Git per le procedure di versiong.

Quest'ultimo update introduce anche un dock item e un widget per la status bar con cui si avrà accesso alla maggior parte delle operazioni che si eseguono comunemente tramite Git, senza la necessità di dover uscire temporaneamente dall'editor.

github-package-git

Sarà inoltre possibile definire delle modifiche per lo staging così come creare commit, spostarsi rapidamente tra i vari rami (branch) e risolvere conflitti di merging direttamente dalla UI di Atom.

Da segnalare infine che ora sarà possibile eseguire pull request per i progetti ospitati su Github da Atom. L'interfaccia utente renderà visibili tutte le pull request che vengono inviate e indicherà a quale ramo di sviluppo fanno riferimento.

I componenti del team di Atom stanno lavorando con impegno per ridurre quanto più possibile la necessità dello "swich" continua tra tool diversi così come tra IDE e browser Web, in questo modo si dovrebbero ottenere dei vantaggi anche molto rilevanti dal punto di vista della produttività.

La nuova beta release dell'editor è attualmente disponibile sul sito ufficiale del progetto.

Via Blog Atom

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *