Cos'è il dynamic pricing? E' la possibilità di far variare nel corso del tempo (spesso in automatico) il prezzo di un prodotto in vendita su un sito di e-commerce. Vi siete mai accorti, ad esempio, che i prezzi su Amazon non sono sempre gli stessi? Infatti se provate a monitorare il prezzo di un prodotto best-seller noterete che non di rado varia nel corso dei giorni.

Un noto comparatore di prezzi presente sia in Italia che nel Regno Unito ha condotto una ricerca per un periodo di 3 mesi su 7.642 prodotti in 12 categorie merceologiche in UK, e su 33.690 prodotti distribuiti in 13 categorie merceologiche in Italia. Ed ha scoperto che in Gran Bretagna tra l’inizio della settimana e il fine settimana a volte si registra un "rincaro significativo". Non c'è un preciso giorno della settimana in cui tutti i prezzi risultino più economici, ma per 11 categorie su 12 i prodotti erano mediamente più economici il lunedì rispetto alla domenica. In Italia invece gli incrementi dei prezzi nel corso della settimana sono solo marginali (intorno al 2% di giovedì e sabato).

Perché i prezzi in UK sono significativamente più bassi il lunedì? In realtà la domanda dovrebbe essere invertita: perché i merchant in UK aumentano i prezzi la domenica? Perché l'utenza di domenica compra di più. Molti durante la settimana, magari dal computer dell'ufficio, fanno ricerche, si informano, mettono prodotti nel carrello o nella lista dei preferiti, e poi con calma la domenica completano l'acquisto.

Ecco che, una volta scoperto che la domenica si effettuano più acquisti online, seguendo la banalissima regola di mercato secondo la quale più aumenta la domanda (a parità di offerta) più aumentano i prezzi, i merchant hanno capito che possono guadagnare qualcosa in più semplicemente aumentando i prezzi proprio la domenica!

Ovviamente si tratta di una procedura assolutamente lecita, e suggerisce anche che chi compra online farebbe meglio a completare gli ordini di acquisto al lunedì. Lato venditore invece suggerisce che gestendo il prezzo con il dynamic pricing si possono incrementare gli introiti senza dover aumentare le vendite.

Perché questa procedura non è ancora molto utilizzata in Italia? Perché necessita di algoritmi ad hoc per poter essere gestita in automatico (in manuale la si potrebbe gestire solo per cataloghi molto ristretti). Anzi, andrebbe proprio gestita in automatico, perché non è detto che sempre, ed in tutti i settori, sia proprio la domenica il giorno in cui la domanda aumenta in modo significativo. I siti italiani dotati di questo tipo di algoritmo sono pochissimi, perciò questo fenomeno in Itala è ancora raro. Ma si ritiene che nel prossimo futuro si diffonderà anche da noi.

Via: http://bit.ly/2devhgz

1 CommentoDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

trovo il dynamic pricing molto interessante

bruno
bruno