Rapporto tra SEO e social media: uno studio

mercoledì 17 luglio 2013 - 17:01

di Marco Grigis

Quanto è importante l’integrazione dei social media ai fini delle tecniche SEO? Quanto lo sfruttamento dei social network può influenzare l’indicizzazione di un sito Web e, non ultimo, il loro ricorso può determinare il successo di una realtà  imprenditoriale? Sono delle domande comuni fra chi progetta siti Web, che trovano oggi una risposta in un’interessante ricerca condotta da Ascend2.

La società  ha analizzato oltre 600 aziende con attività  di business o marketing sul Web, chiedendo loro di quantificarne il grado di soddisfazione in termini SEO. Pur nel loro numero ridotto e nel campione non pienamente rappresentativo, se ne traggono dati davvero importanti. Fra tutti, emerge chiaramente come oltre il 50% di chi si dice insoddisfatto dalle tecniche SEO non integri i social media nelle proprie strategie.

Di tutte le compagnie interrogate, il 15% ha affermato di aver ottenuto un’ottimo successo dall’impiego di tecniche SEO, il 18% ammette di essere insoddisfatto e il restante si dice mediamente contento. Fra i soddisfatti del SEO, il 38% ha previsto un’integrazione estensiva ed efficace dei social media, mentre fra gli insoddisfatti oltre il 50% non li ha integrati né nei propri siti né nelle strategie di indicizzazione. Vi è quindi una correlazione tra risultati SEO e estensività  social?

A quanto pare, la risposta è affermativa: il grado di successo delle tecniche SEO va di pari passo al ricorso ai social media, perché le percentuali di gradimento si sovrappongono a quelle sulla progettualità  social. Ma cosa si intende esattamente per social media nei siti dedicati al business o al marketing? In questo caso, non si parla soltanto della presenza su Twitter e Facebook, ma quanto si riesca a intervenire sulla comunicazione sociale dei visitatori – siano essi sui social network o su siti di recensioni, siano essi un tweet o un forum di valutazione – per comprendere la reputazione dei propri servizi. Così spiega Trond Lyngbà¸, esperto per il portale Search Engine Land:

Il social content si indicizza molto bene sui motori di ricerca. Quello che succede su TripAdvisor (un sito di recensioni sociali) e su Yelp (una directory di business) rimane su Google (un motore di ricerca). Quello che le persone dicono sul tuo business – il loro feedback, il punteggio lasciato, qualsiasi cosa – è pubblicamente accessibile ai tuoi possibili compratori. E questo, naturalmente, ha un impatto sul processo di ricerca/acquisto.

Infine, qualche notazione statistica emersa dalla ricerca:

  • il 48% degli intervistati ritiene che la tattica SEO più efficace sia la creazione di contenuti originali;
  • il 19% ritiene che la costruzione di link esterni significativi sia la migliore tattica, ma il 45% sostiene sia molto difficile da implementare;
  • per il 48% degli intervistati, la ristrettezza del budget è il più grande freno al ricorso a tecniche SEO efficaci.

Fonte: Search Engine Land

Categoria: Motori di ricerca | Commenta

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>