Gli interventi più rilevanti hanno riguardato le funzionalità per la ricerca, queste ultime sono state implementate per venire incontro alle esigenze dei developers specializzati in stack differenti che operano in team sul medesimo progetto. Uno sviluppatore PHP potrebbe per esempio avere la necessità di accedere soltanto al codice scritto in questo linguaggio, evitando di visualizzare le modifiche a carico di CSS o JavaScript.

Le nuove file list permetteranno quindi di eseguire ricerche in base all'estensione, in aggiunta si potranno sfruttare i filtri che consentono di cercare documenti sulla base del nome associato. Per quanto riguarda invece il lavoro più strettamente legato alla revisione si è pensato di semplificare l'operato dei team che privilegiano un flusso di lavoro commit-by-commit.

A tal proposito è possibile segnalare la possibilità di accedere alla lista dei nuovi commit nella review bar, si potranno così reperire facilmente i commit che si desidera revisionare nel momento corrente; sono altresì supportate la paginazione e delle scorciatoie da tastiera per la consultazione dei commit come unità isolate.

Di particolare interesse anche il nuovo sistema per l'archiviazione delle conversazioni effettuate durante il processo di revisione, comunicazioni utili per valutare le scelte che hanno influenzato l'evoluzione di un progetto, così come il nuovo indicatore in timeline per individuare soltanto le modifiche apportate dopo la revisione di una pull request.

Via GitHub

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *