Watson è un supercomputer dotato di capacità di analisi linguistica di nuova generazione, un sistema che ha già partecipato (vincendo) alla trasmissione televisiva USA Jeopardy e che IBM intende trasformare in una commodity “Cloud” accessibile a quanti più sviluppatori è possibile.

Nel giustificare il connubio tra il supersistema di Big Blue e il social network Twitter, i creatori di personify.js sottolineano come l’intelligenza artificiale di Watson si sposi benissimo con quello che, a loro parere, è una delle piattaforme di comunicazione testuale più popolari al Mondo.

Con personify.js è possibile sfruttare le potenzialità di entrambi con uno sforzo minimo, dicono ancora i programmatori, estraendo “caratteristiche cognitive e sociali” dai tweets e traducendo blocchi di testo in una delle lingue supportate da Watson (inglese, brasiliano, portoghese, spagnolo, francese e arabo).

L’uso di personify.js e i servizi connessi necessita prevedibilmente della registrazione di un account su Watson e la creazione di una app su Twitter, mentre per meglio spiegare le potenzialità della libreria gli autori hanno creato una app Web liberamente consultabile dal pubblico.

Via | Personify

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *