Nel post di oggi illustreremo 3 progetti liberi e aprti che si propongono come alternative ad Adobe Lightroom.

Questi ultimi, magari meno blasonati di Lightroom, hanno funzionalità molto simili a quelle presenti sui software Adobe e possono essere utilizzati anche sulle distribuzioni Linux. L'unico elemento mancate è la feature di machine learning-based image categorization, che essendo basata su algoritmi proprietari non può essere facilmente replicata da progetti similari.

Darktable

Partiamo da Darktable, questa image processing application può lavorare senza problemi con i formati di immagine JPEG, PNG, TIFF, PPM, PFM, CR2, DNG, OpenEXR e EXR. Il team ha inoltre sviluppato il supporto per i Web album di Google e Facebook.

Darktable dispone di ben 61 image operation module che consentono la manipolazione delle immagini e di regolare parametri come contrasto ed esposizione, aggiungere watermarks, tagliare, ruotare ecc. Tutte le modifiche sono eseguite in modo "non distruttivo" ovvero vengono operate su una copia dell'immagine originale cosi da lasciare intatta la foto scattata e poter tornare a lavorare su di essa in futuro. Le immagini vengono gestite tramite un database creato tramite un sistema di rating e tag. Disponibile per Linux, Windows e MacOS, consente anche l'upload automatico sul proprio account Flickr.

dark

LightZone

Passiamo a LightZone, i developer del progetto lo definiscono come un non-destructive raw image processing tool. Inizialmente il progetto era sotto licenza proprietaria, solo successivamente il team di sviluppatori ha deciso di rilasciare il codice sotto la licenza BSD.

LightZone

LightZone supporta senza problemi i principali formati di immagini raw. Il programma è composto da vari stackable tool, invece dei filtri standard questi strumenti dedicati all'editing possono essere modificati e aggiunti in modo separato cosi da creare un set personalizzato. Si possono anche eseguire delle modifiche agli scatti tramite tool vector-based.

RawTherapee

Chiudiamo questo articolo con RawTherapee, questo raw image processor tool è molto popolare nella community open source.

raw

Dispone di una comoda funzionalità di editing non distruttivo dei file raw ed è possibile lavorare sugli scatti tramite una pratica interfaccia panel-based che include anche una comoda sezione di cronologia delle modifiche cosi da tenere traccia delle azioni eseguite e ripristinare la situazione precedente in caso di errori.

Il programma può lavorare anche su più versioni delle medesima foto grazie allo snapshot panel che consente all'utente di visualizzare più versioni del medesimo scatto. RawTherapee può anche sfruttare una serie di ottimizzazioni che velocizzano i tempi di importazione ed esportazione delle foto.

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *