Gli sviluppatori del progetto sono consci del fatto che le GTK3 non sono perfette e che attualmente le API disponibili non sono stabili quanto sarebbero dovute essere. Tuttavia per il futuro si cercherà una via per migliorare lo sviluppo e la stabilità delle interfacce di programmazione, in modo da far evolvere l'ecosistema GTK oggi in fase d'implementazione.

Secondo i progetti del team che si occupa del progetto dovrebbe essere rilasciata una nuova major release ogni 2 anni. Dunque, se ad esempio le GTK4 saranno pronte per il 2017 allora le GTK5 dovrebbero arrivare entro il 2019. Le varie versioni saranno installabili in parallelo in modo da non obbligare l'utente ad abbandonare un'applicazione che è ancora basata sulle vecchie versioni delle GTK.

Tuttavia durante questi 2 anni le API potrebbero essere aggiornate più volte in modo da garantire una rapida evoluzione, ciò significa che nel passaggio tra GTK 4.0 e la release 4.2 le API potrebbero non essere retrocompatibili. Praticamente tutte le versioni rilasciate prima di 2 anni saranno considerate "unstable" dal team.

Dunque siamo di fronte ad un cambio di rotta radicale per il team delle GTK, solo il tempo ci saprà dire se questo nuovo ciclo di sviluppo porterà i vantaggi sperati.

Via Allison Lortie

1 CommentoDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Librerie grafiche che rompono la retrocompatibilità ogni 2 anni praticamente "by default"? Quindi la semplice idea di sviluppare un software in GTK significa doverlo aggiornare a vita indipendentemente dal fatto che sia ad esempio una piccola utility che fa tutto quello che deve? Complimenti al team Gnome... avete davvero capito tutto

Lello
Lello