Nello specifico la Jack toolchain è una Android toolchain, quindi un set di strumenti per la programmazione, che ha il compito di compilare il sorgente Java in bytecode dex per il Robottino Verde; essa era stata introdotta per sostituire la toolchain precedentemente adottata nella quale erano stati inseriti il compilatore javac, l'optimizer ProGuard, jarjar per il repackaging delle librerie e dx.

La Jack toolchain ha tra le sue caratteristiche il fatto di essere completamente Open Source, di offrire tempi di compilazione particolarmente rapidi grazie al pre-dexing e ad un approccio incrementale, di non necessitare di ProGuard per l'ottimizzazione e di gestire autonomamente il repackaging e l'obfuscation.

jack-overview

Detto questo però, l'adozione di una soluzione del genere comporta costi ingenti in termini di switching, soprattutto in considerazione delle componenti come gli annotation processor, i bytecode analyzer e i rewriters.

Tenendo conto di ciò, e dopo il tentativo di aggiungere il supporto a Java 8 tramite la Jack toolchain attraverso dei test che ne avrebbero evidenziato i limiti, si è deciso di classificare quest'ultima come deprecata e favorire un supporto diretto, nativo, delle feature di Java 8 nell'Android build system. Con questa nuova impostazione i tool e i plugin preesistenti dovrebbero continuare a funzionare senza particolari incompatibilità e la futura migrazione dovrebbe essere indolore.

Tale novità dovrebbe essere disponibile come parte di Android Studio nelle prossime settimane, fino ad allora gli sviluppatori potranno continuare ad utilizzare la Jack toolchain per il building del codice Java 8.

Via Android Developers Blog

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *