Firefox1

Firefox 57 è stata dotato anche di varie novità "sotto il cofano", realizzate all'interno del cosiddetto Project Quantum. In particolare sono confluite all'interno di Firefox diverse componenti del nuovo Web engine, Servo, che consentono di aumentare notevolmente le performance del browser in fase di rendering delle pagine. Questo boost di performance è merito anche del nuovo CSS engine, Stylo, scritto completamente in Rust che permette a Firefox di elaborare il codice CSS in modo molto più rapido.

Firefox 57 introduce delle novità specifiche per la versione Linux. Infatti la gestione della security sandbox è stata migliorata con nuovi protocolli di sicurezza. Il content process, ovvero quel componente che si occupa del render della pagina ed esegue il codice Javascript, adesso non può più leggere larghe porzioni del file system, con l'eccezione di alcuni casi specifici, come ad esempio per accedere alle librerie che regolano i temi e i font.

Firefox1

Una di queste eccezioni riguarda le librerie GTK, che vengono utilizzate dal team di Firefox per assicurarsi che il browser renderizzi i contenuti delle pagine web usando lo stesso theming del sistema nativo. Questo permette a tutte le distribuzioni che usano GNOME di avere un browser perfettamente integrato con il proprio ambiente grafico.

Per motivi simili esiste una regola speciale per le librerie di PulseAudio, anche se in questo caso è previsto l'arrivo di un nuovo audio backend realizzato in Rust in Firefox 59 che andrà a sostituire quello attuale.

Via Garf's blog

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *