Sublime Text 3.0 è anche il frutto di numerose modifiche apportate per garantire un livello di prestazioni più elevato, performance più avanzate si potranno notare nei tempi di avvio, nel caricamento dei file, nel rendering, nella sidebar (soprattutto quando le cartelle contengono un gran numero di documenti), nell'utilizzo della memoria (sia su Windows che su Linux), nella file detection e nelle procedure di sostituzione massiva (Replace All).

windows

Per quanto riguarda la UI e i temi, oltre alle novità già citate è possibile segnalare il supporto per gli schermi High DPI su tutte le piattaforme compatibili, la disponibilità di uno theme switcher con anteprima live e una dotazioni più completa di indicatori per il caricamento. E' ora più facile gestire file caratterizzati da linee di codice sorgente molto lunghe e, tornando alle prestazioni, la rimozione di alcune animazioni in fase di startup renderà l'utilizzo più immediato.

Relativamente alle funzionalità più legate alla digitazione e ispezione dei sorgenti si dimostra particolarmente utile la "Goto Definition". Quest'ultima consentirà di muoversi più agilmente tra le definizioni, ciò anche grazie a degli appositi comandi "Jump Back" e "Jump Forward" che permettono di navigare tra di esse tramite il menù "Goto". La Goto Definition è associata ad un simbolo specifico, spostando il cursore del mouse su di esso diverrà visibile una finestra pop-up.

Migliorato il sistema di gestione dei font, aggiunto un engine per le espressioni regolari in grado di rilevare corrispondenze in più regexp in parallelo e implementato un build system per le definizioni sintattiche con l'inclusione di varianti per la valutazione delle performance.

Via Sublime Text

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *