I siti web della Casa di Redmond Remix3D e Xbox Design Lab sono stati realizzati proprio con questo framework.

Babylon.js 3.0 arriva con diverse nuove feature in dotazione, ecco le principali:

Arrivato il supporto a WebGL 2 e ad WebVR 1.1. Le librerie grafiche WebGL 2 rappresentano un grande passo in avanti per lo sviluppo in 3D e l'aggiornamento consente di sfruttare in modo più profondo le GPU, anche perché ora si avranno a disposizione nuove librerie per i device VR (Virtual Reality) da poter sfruttare per realizzare simulazioni più immersive.

babylonjs

Babylon.js 3.0 può gestire i file gIFT 2.0 e il modulo PBRMaterial, che viene utilizzato per il rendering degli oggetti physically based; quest'ultimo è stato completamente riscritto cosi da essere più accurato ed allineato con le specifiche GLFT 2.0.

babylonjs

Nel pacchetto di Babylon.js è ora inclusa anche un'estensione, chiamata Babylon.GUI, che può essere utilizzata per generare un'interfaccia utente interattiva che sfrutta l'accelerazione hardware per ottimizzare l'esperienza utente e garantire animazioni fluide.

Su Babylon.js 3.0 è stato incluso anche il supporto ai morph targets. In pratica le immagini vengono trattate da un elaboratore che le muta gradualmente con un effetto di trasformazione del tutto credibile e naturale.

Secondo i developer di Microsoft, questa versione permette di ottenere maggiori risultati scrivendo meno codice rispetto alle release precedenti. È stata anche inoltre redatta nuova documentazione cosi da consentire uno studio approfondito del framework.

Via Blog Windows

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *