La più recente reCAPTCHA API è dedicata al Robottino Verde e, in generale, alle applicazioni per i dispositivi mobili. Negli ultimi anni infatti gli utenti si sono spostati in massa sugli smartphone per la navigazione Web ed è dunque venuto il momento di offrire una versione di reCAPTCHA concepita per i device mobile. Con questa nuova interfaccia i coder potranno inserire il reCAPTCHA di Big G nelle loro applicazioni in modo più semplice e rapido.

L'API è disponibile per tutti i developer all'interno dei Google Play Services ed è stata pensata per inserire più facilmente controlli aggiuntivi da attivare durante varie operazioni come, per esempio, la registrazione sui siti Web, l'autenticazione, i commenti per i blog e i sondaggi onlie. Ora i developer di terze parti avranno la possibilità di incrementare il livello di sicurezza dei form proteggendoli da possibili attacchi informatici.

La reCAPTCHA Android API è integrata con la Google SafetyNet, ovvero un set di servizi e librerie che aiutano a proteggere la propria applicazione, offrendo protezione da possibili fake user, URL contraffatti, manomissioni e potenziali esecuzioni dannose per l'utente.

Queste nuove misure di sicurezza fanno parte di un piano di sviluppo più vasto che ha visto arrivare su Android 7.0 "Nougat" varie funzionalità come il nuovo Virtual Private Network "Always On", che assicura un canale di comunicazione dati più sicuro tra il device e i server delle aziende.

Via eweek.com

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *