Pochi giorni fa è comparsa una news su MrWebmaster riguardante i pericoli che si annidano all’interno delle SERP.

Si tratta di virus attivati da una re-direzione automatica che avviene dopo il clic su alcuni link “maligni”.

Io pensavo vi fossero appositi filtri che escludono dalle pagine dei risultati i siti che effettuano re-direzioni automatiche senza che l’utente possa intervenire. Non è così che sono morte le doorpage? O anche i virus si avvalgono del redirect 301?

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
4 CommentiDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Ho notato che la maggior parte dei siti etichettati come "Questo sito potrebbe arrecare danni al tuo computer" sono spesso dovuti a codici maligni o cosi interpretati da google derivanti da vari sistemi di statistiche dove i proprietari, in modo più o meno furbo e dichiarato, introducono pop up e altre schifezze (fino ad 1 anno fa giravano i dialer nascosti...)

Fabrizio Ventre
Fabrizio Ventre

spesso accade che google ci metta un po' di tempo ad individuare pagine con redirect automatico, nel frattempo il link malevolo fa le sue brave vittime ..

web grafica
web grafica

Probabile sia un redirect 301...... La creatività  dell'evoluzione (digitale) non ha limiti. Presto faranno un filtro anche per quello che verrà  invalidato in qualche maniera.....E si ricomincerà  da capo....Come in natura, del resto. Si chiama coevoluzione....

Ratamusa
Ratamusa

si in effetti dovrebbero esserci dei filtri... però può essere successo che, google o altri indicizzino la pagina incriminata e il redirect non avviene sempre ma sporadicamente, in questo modo penso che i motori di ricerca abbiano difficoltà  nel filtrare o escludere le pagine. che dite?

Frank
Frank