Scelte che non sono certo casuali se, dati alla mano (grassetto mio): "nel 2009, secondo Bain & Co., le vendite online di beni di lusso sono cresciute nel mondo del 20% a 3,6 miliardi di euro, pari al 2,35% del totale. Gucci ha risultati migliori della media, con le vendite online a +50% anno su anno."

Personalmente trovo stimolante che le griffe abbiano ragionato in modo creativo sull'utilizzo di social network e user generated content: che altro possiamo aspettarci ora?

2 CommentiDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Sarebbe curioso sapere quanto queste soluzioni online hanno influito in quel 20% di aumento di vendite rispetto ad un normalissimo e-commerce... e soprattutto dove! su quei servizi o su siti in stile e-bay o amazon?

montedoro
montedoro

OT: Ho avuto il piacere di lavorare nella giovane agenzia che ha prodotto il sito artofthetrench.com per Burberry. Se vi interessa avere una visione dei social media da parte di chi sviluppa piattaforme e strategie di social marketing ad-hoc, vi consiglio di inserire il loro blog (Madebymany.co.uk) tra i vostri feed: sono ragazzi molto molto molto in gamba e qui a Londra godono gia' di una notevole notorieta' per l'approccio innovativo che usano e le, secondo me, bellissime piattaforme di social media che sviluppano.

Andrea
Andrea