In questo posto vogliamo concentrarci soprattutto sulle cosiddette "campagne di sola chiamata" (call-only ads), ovvero delle campagne AdWords create appositamente (ed esclusivamente) per generare delle chiamate vocali. Si tratta nello specifico di campagne pubblicitarie che vengono attivate, e sono visualizzabili, soltanto sui dispositivi mobile e che presentano alcune interessanti novità per gli inserzionisti.

Innanzitutto è stato semplificato il processo di creazione degli annunci "di sola chiamata", in modo da rendere più intuitivo il loro utilizzo. Volendo è possibile anche utilizzare le estensioni di chiamata in associazione ai tradizionali annunci, per aggiungere a questi ultimi un pulsante che consenta all'utente di chiamare il recapito collegato con un click, ma sono gli annunci di sola chiamata quelli a presentare le novità più rilevanti.

E' stato modificato il layout degli annunci di sola chiamata in modo da renderli più riconoscibili per l'utente, e quindi efficaci; a questo proposito l'immagine successiva mostra un esempio del nuovo layout:

Updated CTC ad - caller ratings

Ma risultano ancora più utili i nuovi rapporti per l'analisi ed il monitoraggio delle conversioni. Infatti utilizzando gli appositi "numeri di inoltro di Google" è possibile importare i dati relativi alle conversioni generate dalle chiamate in modo da poter ottimizzare la campagna sulla base delle conversioni effettivamente ricevute.

D'ora in poi sarà possibile scoprire direttamente da AdWords quali campagne di sola chiamata generano le migliori performance, ed ottimizzarle sulla base dei risultati effettivamente ottenuti.

Via Google Inside AdWords

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *