A questo proposito il developer Volodymyr Kurbatov, AR/VR product designer per Inbor Experience, ha scritto un articolo sul suo blog personale evidenziando il limiti ricorrenti nelle App AR. Per quanto riguarda l'ecosistema iOS, diverse App AR adottano gli standard di ARKit, il framework che Cupertino ha creato per permettere ai developer di terze parti di creare applicazioni AR/VR, Kurbatov ha trovato dei punti critici per quanto riguarda lo sviluppo delle UI in questo tool di sviluppo e per tale motivo ha deciso di realizzare un UI kit chiamato Place Kit.

pkit

Place Kit è stato progettato per essere d'ausilio ai designer e ai developer che vanno a sviluppare interfacce utente nelle applicazioni di realtà aumentata. L'autore ha suddiviso il suo kit in varie aree con diversi asset e UI component da poter implementare nella propria App o da sviluppare sulla loro base:

  • Scanning: ovvero il momento in cui l'applicazione analizza l'ambiente circostante.
  • Placing: quando gli oggetti 3D vengono posizionati.
  • Manipolazione: il momento in cui l'utente può interagire con l'oggetto 3D e modificarlo.
  • Location: la geolocalizzazione che in alcune applicazioni di AR/VR è essenziale perché rappresenta una delle caratteristiche chiave dell'esperienza utente.
  • Catalogazione: per alcune applicazioni di realtà aumentata mostrare gli oggetti nel catalogo è una funzione accessoria, mentre per altre è vitale.
  • Camera view: il funzionamento generale di tale tipologia di App avviene tramite la telecamera del device, quindi gli UI component da implementare per il supporto della telecamera risultano importantissimi.
  • Icone: per spiegare velocemente le gesture e le varie funzionalità si usano spesso delle icone che possono fare la differenza tra una buona user experience ed una pessima.

La realtà aumentata è un settore in forte crescita, basti pensare ad applicazioni famose come Instagram o Snapchat che fanno un enorme uso di tecnologie simili. Place Kit potrebbe dunque diventare uno dei tool più utilizzati per realizzare le interfacce grafiche delle per tali piattaforma.

Via Volodymyr Kurbatov/a>

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *