Gli sviluppatori hanno eseguito il merge delle componenti migliori di Neon, il ramo di sviluppo contenente tutte le nuove feature, sul ramo principale, dando vita ad un browser completamente rinnovato.

Da qui nasce dunque il codename "Reborn", che va a sottolineare il concetto di "rinascita" del progetto. Opera è sempre stato un "pioniere", ed ha introdotto per primo feature che poi sarebbero diventate lo standard anche negli altri browser. Opera Reborn si focalizza sui social network e sulla loro integrazione all'interno dell'interfaccia utente. Abbiamo già avuto modo di vedere questo su Neon ed oggi, oltre a Facebook Messenger, sono stati integrati Whatsapp e Telegram.

Messengers

Direttamente dalla pagina principale del browser avremo accesso a questi tre servizi di messaggistica istantanea, con tanto di notifiche, il tutto integrato in una UI basata sui pop-up. Il look della pagina "speed dial" risulta estremamente personalizzabile, inoltre, di default è disponibile anche un team "dark" in modo da non stressare eccessivamente gli occhi durante le sessioni di navigazione.

Sono ovviamente presenti anche le altre feature delle release precedenti, come ad esempio il pratico tool di snapshot con il quale catturare un'immagine di una tab, o parte di essa, e poi condividerla velocemente. È stata anche integrata la finestra "flottante" per YouTube con cui, in pratica sarà possibile riprodurre un video della piattaforma di Google in una piccola finestra "flottuante" che sarà disponibile anche al di fuori da Opera.

Adblocker

Opera Reborn è basato su Chromium 58, dunque si avrà accesso a tutte le ultime tecnologie implementate dal team di Mountain View e si potrà inoltre beneficiare delle estensioni disponibili nello store di Chrome.

Via Opera

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *