Nello specifico, considerando un intervallo di tempo compreso tra il 2010 ed oggi, la capacità di penetrazione di Apache avrebbe subito un decremento continuo, dal 71.5% a una percentuale di poco inferiore al 50%; stesso discorso per una altro protagonista di questo comparto, la soluzione proprietaria IIS di Microsoft, che avrebbe visto il suo market share scendere dal 20.6% a non più dell'11.3%. Primo gradino fuori dal podio per LiteSpeed e quinta posizione per le offerte di Google, entrambi però con quote di mercato marginali.

web_server-1704

L'analisi è stata effettuata tenendo conto del numero di siti web gestiti tramite i vari server engine elencati, un approccio grazie al quale si rileva che se da una parte sono sempre di più le risorse sotto Nginx, dall'altra verrebbe registrato anche un buon numero di pagine che transitano per quest'ultimo venendo poi spostate su soluzioni alternative. Tale tendenza testimonierebbe una maggiore flessibilità nelle scelte rispetto al passato da parte degli amministratori di sistema.

Nginx risulterebbe essere anche il Web server più adottato dai progetti caratterizzati da alti volumi di traffico, gestendo il 58.4% dei siti Web presenti nella fascia dei top 10 mila, nel contempo la differenza con il market share di Apache sui top million si starebbe progressivamente assottigliando (39.7% per Nginx contro il 42.8 di Apache). Andrebbe comunque sottolineato che Nginx beneficia soprattutto della sua ampia adozione in Russia, mentre nel resto del Mondo Apache (tranne poche eccezioni a favore di IIS tra cui la Cina) risulterebbe essere ancora la scelta più frequente.

web_server_map_700_1704

Interessante il dato che vede il 76.8% dei siti web che supportano HTTP/2 operare sotto Nginx, contro un risicato 2.3% di Apache che però dispone di un modulo ancora in fase sperimentale per questo protocollo. Nginx sarebbe inoltre l'engine più utilizzato per i progetti basati su Ruby, Python e Scala così come per quelli che adottano librerie JavaScript quali AngularJS, Vue,js e React.

Via W3Techs

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *