Questa decisione sarebbe stata presa a seguito di una lunga discussione tra gli sviluppatori di Ubuntu che avrebbero affrontato non poche difficoltà nell'adattare i driver fglx a Xenial Xerus. I lavori per il backporting del codice di Linux 4.5 hanno permesso infatti di ottenere un buon supporto per i driver Open Source AMDGPU e per i Radeon, tuttavia per fglx i problemi si sarebbero rivelati insormontabili con la conseguenza di escludere il supporto ufficiale per gli AMD Catalyst.

Nel momento in cui l'utente andrà ad aggiornare la propria versione di Ubuntu alla nuova release Long Term Support il pacchetto fglrx e il file xorg.conf verranno eliminati dal sistema. La distribuzione si occuperà poi di fornire i nuovi driver che sono già presenti nei repository. L'utilizzatore non si accorgerà del cambiamento in considerazione del fatto che i driver AMDGPU garantiscono il supporto anche alle schede video AMD più recenti.

Per essere sicuri che Ubuntu sia adatta alla propria Graphics Processing Unit AMD è sempre possibile testare il funzionamento da Live CD prima dell'installazione definitiva. In questo modo sarà possibile capire se il proprio hardware è pienamente compatibile con i nuovi driver.

Via Xenial Xerus Release Notes

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *