Il team di sviluppo di WebKit aveva già  dato tempo fa un assaggio dell'implementazione di animazioni tramite i soli CSS. Quel primo approccio era più correttamente riferito alle transizioni e oggi è confluito dalle nightly builds dello stesso WebKit alle versioni più recenti di Safari e Chrome.

Bisognerà  invece aspettare un po' per godere sui principali browser che su WebKit si basano di questa evoluzione delle animazioni, ora confluita in una proposta di specifica ad hoc.

Chi ha un iPhone 2.0 può già  visualizzare in tutta la sua meraviglia l'esempio creato per presentare la nuova funzionalità ; tutti gli altri possono farlo scaricando una nightly build di WebKit.

3 CommentiDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

L'unico problema é che con le schede grafiche ATI ha dei problemi... io ho un iMac, e questa pagina non riesco a visualizzarla correttamente: http://www.satine.org/research/webkit/snowleopard/snowstack.html

Leonardo
Leonardo

La demo per iPhone apre strade interessanti, sperando che non diventi presto un altro effetto pacchiano da evitare...

Francesco Gavello
Francesco Gavello

sicuramente non scaricherò una nightly build per vedere 2 animazioni ma la cosa sembra interessante.

luglio7
luglio7