Il progetto, basato su Manjaro Linux (che a sua volta è una derivata di Arch Linux), mette a disposizione un sistema completo con ambiente desktop GNOME (o in alternativa Mate) e una serie di strumenti per l'accessibilità che rendono di fatto Sonar una delle migliori (se non la migliore) distribuzione nel suo genere.

Il team di sviluppo della distro ha collaborato attivamente con quello di Manjaro nell'implementazione della nuova versione. Oltre a tutte le funzionalità già disponibili grazie alla distribuzione originaria, Sonar mette a disposizione alcuni strumenti ad hoc come per esempio Soundconverter per la conversione di file in MP3, WAV, FLAC e Ogg Vorbis, il video transcoder Transmageddon, Veracrypt per l'encryption on-the-fly, Ocrdesktop per generare testo ASCII da immagini e Corebird, il client Gtk+ nativo per Twitter su Linux Desktop.

E' possibile scoprire tutte le novità di Sonar 2016.03 nel dettaglio consultando l'apposito changelog rilasciato sul blog del progetto Manjaro e disponibile a questo indirizzo.

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *