Sostanzialmente TeaVM è un compilatore per l'ahead-of-time translating del Java bytecode, mentre a livello tecnico esso è in grado di generare codice Javascript o WebAssembly rendendolo utilizzabile per le Web application.

TeaVM non si limita a lavorare con Java, ma riesce anche a gestire codice scritto in Kotlin e Scala, entrambi in grado di interoperare con il Java Runtime Environment, permettendo dunque ai developer di realizzare un'applicazione nel linguaggio che preferiscono per poi convertire il tutto in Javascript o WebAssembly.

Il team di TeaVM ha implementato il progetto in modo che sia quanto più semplice possibile da utilizzare. Non sarà necessario effettuare complicati setup con npm, Webpack, UglifyJS o Babel, TeaVM si occuperà invece di tutto autonomamente. Inoltre, all'interno del tool è incluso anche Flavour, un framework per la creazione di single-page web applications in Java, Kotlin e Scala. La sua struttura è molto simile a quella di Angular, quindi gli sviluppatori che già hanno dimestichezza con tale framework potranno partire avvantaggiati.

TeaVM non si propone quindi unicamente come un semplice transpiler, ma come strumento di sviluppo web vero e proprio. TeaVM infatti non è pensato per occuparsi solo ed esclusivamente della mera conversione del codice, ma anche dell'intera fase di sviluppo, fino al deploy finale.

Via TeaVM

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *