Fino a qualche settimana fa infatti Vivaldi Browser veniva rilasciato unicamente per i sistemi x86. Con quest'ultimo aggiornamento il browser diventa compatibile anche con la single board Raspberry Pi così come per gli ormai numerosi device ARM oggi presenti sul mercato. Ufficialmente i dispositivi ARM supportati dall'applicazione sono ora Raspberry Pi 2, Raspberry Pi 3, Raspberry Pi Zero, ASUS Tinker Board e CubieBoard.

Di base Vivaldi Browser può essere eseguito su qualsiasi device ARM animato da una distribuzione Linux, quindi anche se si possiede una board ARM non supportata ufficialmente è possibile utilizzare Vivaldi senza particolari problemi.

r_pi_giveaway

La build del browser per Raspberry Pi è stata inoltre ottimizzata per assicurare il più alto livello di performance possibile, il team ha infatti definito alcune impostazioni di default per evitare consumi di risorse superflui. A questo proposito si segnala che è stato disattivato il supporto alle GIF animate, funzionalità che comunque riattivabile in qualsiasi momento, ed è stata attivata la advanced Reader View come opzioni predefinita per assicurare una visualizzazione più ordinata dei siti Web.

vivaldi

Feature chiave come il tab grouping, il note taking e la screenshot capturing sono rimasti invariate. Attualmente le nuove build per sistemi ARM sono distribuite solo tramite pacchetti .deb, ma in futuro dovrebbero arrivare anche gli installer per le altre distribuzioni Linux.

Via Vivaldi Browser

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *