Ai partecipanti verrà proposta un'intera serata incentrata su OpenTracing, una specifica per salvare e gestire traces. Nel corso dell'appuntamento si cercherà di rispondere ad alcune domande:

Come possiamo seguire una richiesta dal nostro frontend fino al client finale?

Passando per i microservizi, i database, le cache e la queue, quali sono i colli di bottiglia? Cosa succede e come capire dove apportare delle ottimizzazioni?

Opentracing verrà quindi proposto come soluzione a disposizione dei professioni durante un programma articolato essenzialmente in due interventi:

  1. "Overview and Opentracing in theory by Gianluca Arbezzano": dopo una breve introduzione dedicata all'attività del CNCF verranno presentate le caratteristiche di Opentracing, spiegando per quali motivi la sua adozione è in grande crescita e quali sono le sue possibili implementazioni.
  2. "Trace your micro-services oriented application with Zipkin and OpenTracing": un approccio pratico ad OpenTracing nelle applicazioni PHP basate sui microservice. Il talk sarà incentrato sul distributed tracing system Zipkin e mostrerà un esempio di integrazione in un'applicazione online.

Le sessioni previste si svolgeranno in lingua inglese, mentre tutto il resto, cioè il successivo networking e le domande del pubblico, saranno in Italiano. Gli organizzatori hanno preso questa decisione perché tutte le sessioni verranno registrate e rese disponibili a chiunque fosse interessato.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina ufficiale dell'evento.

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *