L’analisi è stata condotta sull’utilizzo dei vari linguaggi sulla piattaforma di revisioning GitHub e sulle discussioni di Stack Overflow, ed è quindi un lavoro interessante in virtù del suo essere basato sull’attività di due community importanti e non legate a un vendor particolare.

Poco cambia ai vertici della classifica dei linguaggi più usati dai programmatori, con JavaScript a detenere la testa e Java, PHP, Phyton, C#, C++ e Ruby a seguire; per i linguaggi più popolari cambierà poco anche in futuro, dicono gli autori della ricerca, mentre più vivaci risulterebbero essere i piani bassi della classifica.

Per la prima volta, infatti, Swift di Apple è entrato fra i primi 20 linguaggi salendo dal 22esimo al 18esimo posto, anche se, avvertono gli analisti, potrebbe trattarsi di un risultato influenzato “artificialmente” dalla recente conferenza WWDC 2015 tenuta da Cupertino per gli sviluppatori.

Cresce anche Go di Google, dice la ricerca, passando dal 17esimo al 15 posto, mentre più problematica risulta la situazione per Visual Basic: per ora, il linguaggio di Microsoft continuerebbe ad essere sufficientemente popolare con un onorevole 19esimo posto, ma il futuro rappresenterebbe un’incognita.

Via | The Register

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *