Mozilla intende quindi portare l’intero traffico Web su canale cifrato (HTTPS), e per costringere sviluppatori e amministratori di sistema ad aggiornare i server (o a procurarsi il certificato SSL necessario al supporto di HTTPS) pianifica di rendere sempre meno conveniente l’uso di HTTP.

Le future versioni di Firefox dovrebbero in tal senso inibire l’accesso alle ultime funzionalità del browser su quei siti impenitenti che ancora si ostinassero a trasferire dati in chiaro, e Mozilla terrà sotto controllo la situazione per bilanciare i benefici derivanti dall’uso delle comunicazioni sicure e gli effetti negativi dell’imposizione del passaggio ad HTTPS.

La fondazione dice in ogni caso di voler avvertire gli sviluppatori in anticipo sulla revoca dell’accesso alle funzionalità di Firefox su HTTP, e di voler coinvolgere la community del Web con una proposta ufficialmente formulata presso il World Wide Web Consortium (W3C).

Via | The Register

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *