La cessazione dei fondi che Canonical stanziava per Kubuntu (o meglio dire per il suo leader) sarebbe dovuta, secondo lo stesso Jonathan Riddell, al mancato successo di Kubuntu ed egli stesso si dice convinto che la casa madre non possa mantenere un progetto che, dopo 7 anni, non mostra segni di un possibile guadagno.

E provocatoriamente rilancia così:

La prima domanda cui dare risposta è se al mondo serva Kubuntu.

E voi, come la pensate?

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *