Unsurprising, non sorprendente, non inaspettato. Con questo aggettivo Steve Rubel commenta il risultato di uno studio svolto da HubSpot su un gruppo di 605 blog aziendali legati a clienti della società .

Il dato non sorprendente sarebbe quello legato al fatto che per un sottoscrittore di feed RSS ce ne sarebbero 12 abbonati alla newsletter del blog preso in esame. Questo in media, ovvio. Guardando ad esempio a settori come quello del software o del marketing/SEO, si scopre che il rapporto è praticamente alla pari.

Per voi questo dato è sorprendente o no? Per me sì, anche se recentemente sto tornando ad apprezzare la comodità  della newsletter.kamagra london

14 CommentiDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

in termini di usabilità  é interessante osservare come Jakob Nielsen invii una newsletter di poche righe di testo puro in cui fa un riassunto dell'alertbox pubblicata sul suo sito... forse é il modo più utile (secondo me) di utilizzare una newsletter.

montedoro
montedoro

Credo che la newsletter sia molto più semplice e facile da utilizzare, un utente che ha appena conosciuto internet sa già  come usare tale mezzo: "una email richiesta che ti viene recapitata periodicamente" per capire la vera potenzialità  dei feed penso invece che si debba avere il problema di visione che ha solo chi ha davvero tante fonti da controllare. detto questo é anche vero che per utilizzare i feed necessario installare un programma sul proprio pc (o utilizzare un servizio web: utilizzato, penso, solo da chi é del settore), questo rende un pochino più difficile tale utilità  per chi utilizza più computer, casa + lavoro. Personalmente ritengo il feed molto meno invasivo e al contempo molto più rapido.

Marotochi
Marotochi

Da sempre uso la newsletter e vedo che gli utenti mi seguono e aumentano, segno che sono soddisfatti di ciò che ricevono.

grafica
grafica

Bisognerebbe rifare il sondaggio e accertarsi su chi ,sito per sito...decide la strategia counbicativa nei dettagli...,di solito...a decidere su questo punto, semplicemente perche' e' un dettaglio che si ritiene di conoscere da sempre... e' il grande capo che un feed non l'ha mai letto e da sempre usa fondamentalmente il programma di posta elettronica anche per mandarsi appunti personali.

Neck
Neck

Penso proprio dipenda molto anche dal tipo di utente. Vedo molti blog seguiti sicuramente da gente più abituata alle tecnologie che spingono il solo feed. Io ho provato ma mi sono reso conto che nel mio blog, argomenti finanziari, l'80% sceglie l'email.

Luca
Luca

Io uso entrambi gli strumenti e li apprezzo per le loro peculiarità : I feed sono imbattibili per i siti che hanno una frequenza di aggiornamento molto alta, ma personalmente mantengo un massimo di 5 - 6 iscrizioni, quando trovo qualcosa di nuovo ed interessante tendo a fargli sostituire il feed "ultimo in classifica" Per le NL é diverso, posso rimanere iscritto a decine di esse senza troppi problemi (e forse anche per pigrizia)

Carlo
Carlo

FeedBurner permette di iscriversi ai feed tramite e-mail... quindi i feed vengono recapitati per email stile newsletters, ed abbiamo risolto...

StefanoV
StefanoV

In realtà  le newsletter servono eccome... Ma deve dire che ho imparato ad apprezzarle solo quando ho iniziato a doverci lavorare sopra per ottimizzare programmi tipo aweber

Cristiano
Cristiano

dissento ovviamente. Io sono un analista ed uno sviluppatore da anni. Ho "scritto" decine di feed e sono obbligato ad usarne molti, se pesso usare una newsletter però lo preferisco di gran lunga. La differenza é nel gusto personale.

lordmax
lordmax

Secondo me il rapporto tra newsletter e feed dipende dal rapporto che c'é tra utenti semplici e utenti almeno un po' consapevoli del mezzo.

Ted
Ted