I dati sembrano essere promettenti e, oltre al trend positivo rinvenuto durante tutto il corso dell'anno, la conferma definitiva è giunta durante i recenti Black Friday e Cyber Monday, due delle giornate di spesa collettiva su cui i social hanno avuto la maggiore influenza.

Social e acquisti: i dati

I social media influenzano sempre più le decisioni d'acquisto dei consumatori. Secondo la survey condotta da OnePoll, su un campione rappresentativo di 1.000 utenti statunitensi, il 76% degli acquirenti ha comprato prodotti in base alle informazioni raccolte sulle piattaforme social. Fra le tante, è Facebook il servizio più redditizio per chi vuole investire: il 52% dei compratori, infatti, ha notato un prodotto proprio saltellando da una bacheca all'altra del social network di Mark Zuckerberg.

Un fatto giunto forse a sorpresa, poiché è Instagram solitamente la piattaforma che permette di evidenziare al meglio le proprie proposte con immagini e video, ma Facebook rimane l'environment digitale dove i navigatori trascorrono gran parte del proprio tempo.

Nessun stupore, invece, per il target tipico degli acquirenti social: ad acquistare maggiormente su indicazione delle piattaforme, infatti, sono i Millennial. Fra questi, coloro che spendono di più sono i nati fra il 1982 e il 1992, forse anche per una mera questione anagrafica: essendo nella fascia tra i 25 e i 35 anni, infatti, è più probabile possano approfittare di un lavoro stabile e di entrate fisse, rispetto ai più giovani spesso ancora inseriti nell'ambito scolastico o universitario.

Come approfittare del trend?

Come appare evidente dai dati emersi, per qualsiasi azienda è necessario puntare risorse importanti proprio sui social network, poiché veicoli incredibili non solo per trasmettere il proprio messaggio pubblicitario, ma anche per convertirlo in un'effettiva vendita.

Apu Gupta, CEO di OnePoll, ha così fornito alcuni utili consigli:

"È necessario far crescere l'audience, progettare contenuti che siano in grado di coinvolgere gli utenti e, per farlo, è anche necessario essere molto attivi e investire un po' di denaro nella promozione. È quindi utile guardare gli influencer e attivare delle partnership con loro. [...] Ci sono molte differenti strategie, ma la più importante di tutte è la pazienza: quando si cerca di far crescere la propria audience online, è come farlo nella vita reale".

Tra i suggerimenti più indicati per approfittare di questa tendenza vi è innanzitutto la capacità di produrre contenuti virali, si tratti di immagini, GIF animate o video. Allo stesso tempo, indispensabile sarà inserirsi nei trend giornalieri e momentanei tipici dei social, cavalcando gli hashtag più popolari, nonché garantire una presenza social attiva nell'arco delle 24 ore, anche la sera o la notte.

Utili anche strumenti quali sondaggi e streaming dal vivo, quindi la stimolazione degli utenti stessi con concorsi o user generated content.

Via OnePoll

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *