Per "azione" si intende una sequenza di operazioni e procedure raccolte in un singolo file, o in un batch di file, affinché il software le esegua automaticamente quando richiamate. In altre parole, il designer potrà con un solo click ottenere degli effetti che, seguendo la procedura del tutto manuale, richiederebbero molte ore di lavoro. Ma è possibile ampliare il set di base fornito da PhotoShop, magari con delle azioni di terze parti e gratuite?

Da diversi anni sul Web si moltiplicano i portali dedicati alla raccolta e alla distribuzione di azioni gratuite per PhotoShop, da scaricare immediatamente e includere nella propria versione della suite Adobe. Di seguito, alcune proposte per i task più comuni.

  • Hazy Afternoon: complici anche le tendenze sui social network, uno degli effetti più richiesti per le fotografie è quello di ottenere dei colori vintage, come se fossero stati realizzati con una lomo. Grazie a quest'azione, si otterrà uno schiarimento dei colori originali, facendoli tendere al seppia, quindi l'aggiunta di un effetto a nebbia, tipico delle macchine fotografiche lomografiche;
  • Color Actions 2: quando tempo si perde, di solito, nel correggere o stravolgere i colori di una fotografia? Tra i controlli di saturazione, ombre, bianco e nero e quant'altro, vi è davvero da perderci interi pomeriggi. Grazie a questa azione, si potrà ottenere l'accesso a un gruppo ben nutrito di preset, tutti da sfruttare in un solo click, dal monocromo al violaceo, passando per l'isolamento del singolo colore RGB;
  • Cross Processed: una delle tendenze più recenti in fatto di fotografia è quella di rendere le immagini molto "drammatiche" dal punto di vista visivo. Colori desaturati, ampi contrasti, ombre e semitoni particolarmente marcati. Quest'azione modifica ogni opzione in un sol colpo, senza la necessità di intervenire sul singolo elemento di ogni scatto;
  • Portrait Action: a molti sarà capitato di chiedersi quali siano i segreti per rendere un ritratto fotografico più affascinante, facendo risaltare gli elementi del viso. Tale segreto risiede non solo nella riduzione della saturazione del colore del viso, poiché tonalità troppo accese potrebbero nascondere dettagli espressivi, ma anche con una sapiente gestione del gioco fra luci e ombre. Questa azione facilita il compito, rendendo tutti i ritratti più interessanti;
  • Bright Eyes: foto perfetta ma soggetti ripresi con uno sguardo spento, poco evidente, brillante e interessante? Questo perché, nel bilanciamento dell'esposizione, del bianco e del colore di tutti gli elementi che compongono lo scatto, gli occhi potrebbero passare in secondo piano. Con questa azione, però, ogni sguardo ritornerà luminoso così come desiderato, ottenendo il massimo dalla propria inquadratura.

Per integrare nuove azioni è sufficiente espandere l'omonimo pannello, identificato dall'icona a triangolo, quindi scegliere le opzioni dello stesso e selezionare la voce "Carica azioni".

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *