Oggi vogliamo presentarvi 4 tra i migliori tool open source per monitorare le performance di MySQL. I punti cardine di questi strumenti risiedono nel monitoraggio basato sui criteri di uptime, carico di lavoro e, ovviamente, le prestazioni generali dei processi.

Mytop

Partiamo da Mytop, si tratta di un progetto sviluppato in Perl dal developer Jereme Zawodny. Una volta avviato si occuperà di mostrare le statiche riguardanti thread, velocità di esecuzione delle query, tempi di uptime e server workload nel dettaglio. I dati verranno visualizzati in tabelle, similmente a quanto avviene con il classico top. Mytop è disponibile su tutte le principali distribuzioni Linux e risulta essere particolarmente utile quando gli amministratori vogliono migliorare e ottimizzare i consumi di risorse da parte di MySQL.

Mtop

Passiamo a Mtop, anche questo programma è stato realizzato in Perl, i risultati del monitoraggio vengono mostrati in un formato simile a quello di Mytop, tuttavia Mtop si focalizza maggiormente sulle slow query. Inoltre il tool è progettato per identificare le problematiche relative alle performance e per fornire informazioni sulla configurazione, performance statistics e tips per il tuning direttamente da shell.

Purtroppo lo sviluppo di Mtop è fermo da diverso tempo e il tool non funziona con le versioni più recenti di MySQL. Ma essendo un progetto open source è possibile che il suo sorgente possa essere ripreso da altri sviluppatori per nuovi progetti.

Innotop

Andiamo ora su Innotop, è un "command line investigation program" avanzato che lavora in tempo reale, capace di monitorare installazioni locali e remote di MySQL che sfruttano l'engine InnoBD. Dispone di numerose funzionalità e opzioni che aiutano gli amministratori di sistema nel reperire i dettagli del comportamento dei processi MySQL cosi da trovare esattamente cosa non sta funzionando.

mysqladmin

Ultimo ma non meno importante è mysqladmin, è il client command line predefinito di MySQL che arriva preinstallato con i pacchetti del DBMS. Con esso si possono eseguire operazioni di amministrazione, monitorare i processi, verificare le configurazioni dei server, ricaricare i privilegi, settare e cambiare la password dell'utente di root, creare o cancellare i database.

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *