Nonostante non si tratti di nulla di particolarmente tecnico, il DHS ha chiesto a Mozilla la rimozione dell´addon, ottenendo per tutta risposta un secco no.

La fondazione, infatti, intende esaudire questa richiesta solo dopo aver ricevuto informazioni più precise ed esaurienti sullo stato legale di questo add-on (in fondo fornire un link alternativo non può certo essere considerato un reato) e su altri dettagli che il DHS non ha fornito.

La differenza tra software proprietario e software libero si vede anche in questo?

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *