È stata documentata infatti tutta la parte relativa all´ACPI dei chipset Radeon, che ha permesso fino ad adesso l´aumento della codebase di altre duemila righe di codice finalizzate soprattutto, appunto, al miglioramento dei consumi; tra le novità più importanti, il PLL che ha subito un forte rework.

Insieme a questo, i soliti bugfix, e parecchia pulizia del codice obsoleto. Oltretutto, è stato incluso il controllo della retroilluminazione su sistemi dotati di ATOMBIOS senza alcun bisogno di workaround, e riguardo il backlight abbiamo anche un bel po´ di migliorie per alcuni laptop, dato che è stata migliorata la parte di interazione tra la GPU e l´ACPI.

C´è da sperare che troveremo tutto questo nelle prossime major release delle distribuzioni più utilizzare come Ubuntu e Fedora: se non altro, almeno per gli utenti Radeon su Ubuntu 12.10 questo dovrebbe fare da leggero tampone ai problemi mostrati dall´ultima versione di Unity.

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *