Tutto girerà  naturalmente intorno alle nuove tecnologie: l'imminente rilascio di Windows 8 e degli Ultrabook abiliterà  gli utenti dei PC all'uso di Touch e sensori, generando una nuova esperienza di uso cui erano abituati solo con dispositivi più limitatamente catalogati come "mobile". La gran parte dell'evento è servita ad approfondire concretamente tecniche e tecnologie da destinare a questo pubblico.

Intel Software Community Day

Gli Ultrabook

La nuova generazione di Ultrabook è touchscreen, convertibile o Detachable (tablet con dock station, per semplificare), come abbiamo visto all'IFA 2012 . Oltre a questi fattori di forma Ultrabook è un marchio registrato da Intel, e un manufacturer che vuole denominare il proprio dispositivo "Ultrabook" deve garantire su una serie di caratteristiche, come ad esempio IvyBridge e Windows 8 Pro (non RT).

Nei suoi talk Francesco ha sottolineato come Ivy Bridge sia una scelta orientata all'ottimizzazione delle performance, ma anche all'efficienza energetica, ad esempio per la durata della batteria c'è la funzionalità  di "turbo boost" che aumenta o diminuisce la frequenza di clock a seconda della necessità .

Naturalmente sono molto importanti anche la gestione dei processi del sistema operativo e l'ottimizzazione del software, in questo gli sviluppatori giocano un ruolo centrale. A questo scopo Intel fornisce SDK e tools appositi:

  • Intel Power Checker
  • Intel Battery Analyzer

Windows 8, dal canto suo, offre una gestione dei processi ereditata dall'esperienza dei sistemi operativi per dispositivi mobili. Un processo che non viene usato per un breve periodo di tempo passa in pochi secondi dallo stato Running a Suspended, in cui tutto lo stato persiste congelato in RAM, per essere poi altrettanto rapidamente terminato se continua a non essere ripreso dall'utente.

Windows 8: App WinRT vs Applicazioni Desktop

L'incontro tra il potenziale degli Ultrabook e Windows 8 è dunque una occasione importante per ripensare il modo di sviluppare applicazioni per PC. I talk tecnici, che in parte riproporremo sotto forma di articoli, hanno mostrato come utilizzare i sensori ma hanno anche aiutato a fare ulteriore chiarezza tra applicazioni Metro (Modern UI, o Windows UI) Style e applicazioni Desktop.

Per iniziare è stato ricordato come uno sviluppatore Web di oggi possa diventare uno sviluppatore Windows RT e creare app Windows Store (ex Metro Style) con HTML e JavaScript ma che ... tutto cià non è vero per la parte Desktop, in cui HTML e JavaScript girano solo in un browser.

WinRT

Poi è stato sottolineato il fatto che il RunTime è una sandbox e che per fare alcune cose come operare con il file system oppure utilizzare la WebCam, accedere a Internet o a un web service dobbiamo utilizzare delle API esposte dal sistema operativo.

Peraltro quando scriviamo una applicazione WinRT dobbiamo dichiarare tutte le funzionalità  che essa richiede al sistema operativo: Sensori (motion, orientation, gyro, compass, accelerometro), audio, webcam, pennino, mouse, telefonate, sms, bluethoot. L'utente poi avrà  l'ultima parola. Windows chiederà  il permesso all'utente di utilizzare webcam o file e possiamo aspettarci un rifiuto. Non è possibile accedere direttamente a un database da WinRT, abbiamo accesso però ad una document library, per accedere a dati reali occorre far riferimento a web services.

Da applicazioni Desktop non c'è bisogno di effettuare tutte queste richieste, ma c'è da considerare che solo alcune delle classi utilizzabili con Metro possono essere anche utilizzate per applicazioni desktop.

Per pubblicare una app Metro Style su Windows Store e perché ce la accettino dobbiamo descrivere nel manifest dell'applicazione, tutte le features che la app chiederà  al sistema operativo (cosa che permette all'utente di capire su cosa agirà  l'applicazione).

Sul Marketplace di Intel non ci sono applicazioni Metro: su AppUP troviamo applicazioni Desktop, che quindi girano esclusivamente su Pc con architettura x86.

Per completare la breve comparativa che ne esce, bisogna considerare che le applicazioni disponibili per Windows attualmente sono circa 4 miloni e non sono tutte compatibili WinRT chiaramente.

Windows 8, design e sviluppo

Le sessioni dedicate a Windows 8 hanno coperto in modo concreto molti argomenti fondamentali per la creazione di applicazioni: dalla costruzione delle interfacce utente per le Store Applications (già  Metro Applications) alla programmazione asincrona per una risposta Fast & Fluid delle app, dalla gestione dei sensori alle possibilità  offerte dai contratti di Share e Search del sistema operativo.

Conclusioni

L'evento è riuscito, soprattutto per la concretezza e la qualità  dei contenuti, garantita da speaker dalla consolidata esperienza e competenza. L'ambiente informale e la scelta di limitare l'evento a 4/5 ore hanno favorito il coinvolgimento e l'attenzione dei partecipanti. Per quanto ci riguarda cercheremo di veicolare i contenuti più interessanti anche su queste colonne.

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *