Sono diversi i modelli 3D disponibili gratuitamente in Rete, da scaricare e adattare alle proprie esigenze. Il primo passo è quello di vagliare la compatibilità del file scaricato con il proprio software preferito. Dopodiché sarà utile leggere a fondo le condizioni d'uso del portale da cui si è effettuato il download, poiché molti creatori consentono un utilizzo e una modifica gratuita solo a scopo personale, escludendo così progetti commerciali o promozionali. Di seguito, qualche utile proposta.

  • Male Base Mesh: una mesh del corpo maschile da cui partire, una struttura da cui far evolvere la propria pratica con l'universo 3D. Molto semplice e versatile, il file è distribuito in formato OBJ e di conseguenza dovrebbe adattarsi a una grande varietà di suite in circolazione, dai software a pagamento a quelli gratuiti;
  • BB-8: una risorsa ideale per imparare a modellare in 3D, unendo la passione per Star Wars, con il suo ultimo robot BB-8. Riprodotto in modo fedele rispetto al film, viene fornito in una varietà di formati - OBJ, MAX e FBX - per il massimo della versatilità nelle scelta dei software e, ovviamente, la massima espressione della propria creatività;
  • Wine Glasses: un modello 3D molto interessante, soprattutto per chi si avvicinasse a questo universo per la prima volta, poiché consente di esercitarsi a fondo su un fronte complesso della progettazione tridimensionale. Ovvero quello di doversi confrontare con le trasparenze, i riflessi e i giochi di luce. Quale migliore soluzione, allora, di un ambiente specchiato sul vetro di un bicchiere ricolmo?
  • 1953 Cadillac Eldorado: un modello interessante non solo per gli appassionati di motori e automobili, ma anche per coloro che volessero apprendere al meglio l'arte di trasportare la realtà su uno schermo in pixel. La Cadillac in questione, a opera del designer Curro Astorza, è infatti curata in ogni minimo dettaglio, per un risultato finale davvero professionale. Il progetto è disponibile gratuitamente in diversi formati tra i quali OBJ e C4D;
  • Lamp: per gli appassionati di arredamento, o per chi sfruttasse il 3D in ambito architettonico con CAD e affini, questa lampada può essere davvero un buon punto di partenza per mettersi all'opera. Curata in ogni minimo dettaglio, con un risultato finale del tutto fotografico, permetterà di confrontarsi con i riflessi e i giochi di luce determinati dal metallo lucido, il tutto nel massimo del realismo;
  • Plants: uno dei compiti più difficili nell'ambito della modellazione 3D, è quello di riprodurre alla perfezione i vegetali, quali fiori e piante, per via dei numerosi poligoni che li compongono. XFrog offre gratuitamente alcuni samples, molto ben rifiniti, da gestire con applicazioni quali Maya, 3ds Max, Cinema 4D, Vue e Terragen 2.
CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *